data: 05.06.2012

Rinnovabili, obbligatorie per edifici nuovi e ristrutturati dal 31 maggio 2012

Novità in materia di efficienza energetica degli edifici e fonti rinnovabili. Il 31 maggio sono entrati in vigore gli obblighi previsti dal Decreto legislativo n. 28/2011 (il cosiddetto “decreto Romani”), che impone appunto l’uso obbligatorio dell’energia pulita negli edifici di nuova costruzione o sottoposti a ristrutturazioni rilevanti.
In particolare, il decreto stabilisce che il fabbisogno energetico totale per acqua calda, riscaldamento e raffrescamento dovrà prevedere un contributo crescente delle rinnovabili, in modo da arrivare a una quota del 50% nel 2017. Per il momento, fino al 31 dicembre 2013, la percentuale minima da soddisfare con l’energia pulita sarà del 20% .

Almeno la metà del consumo energetico annuo necessario per la produzione di acqua calda, inoltre, dovrà a sua volta provenire da fonti pulite. Queste nuove norme sono state varate per recepire le indicazioni della normativa europea in materia di efficienza energetica degli edifici.

L’obbligo di integrazione delle fonti rinnovabili riguarda prima di tutto gli edifici nuovi, ma anche anche gli immobili già esistenti (con superficie utile superiore a 1.000 metri quadrati) e sottoposti a ristrutturazione integrale, e infine tutti gli edifici soggetti a demolizione e ricostruzione.

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Aggiungi a Delicious

Inserisci un commento




BIUquote
  • Commento
  • Anteprima
Loading


Energy Resources S.r.l.
Via Ignazio Silone, 10 - 60035 Jesi (AN)
PI 02286940420 | tel 0731.616811, fax 071.616891, email: info@energyresources.it
Ideazione, progettazione grafica e sviluppo tecnico a cura di:
via Sandro Totti 12/A, 60131 Ancona (AN) Italy, tel 071.2412233