data: 23.02.2012

Per l’eolico continua il trend positivo

L’eolico europeo continua a crescere nonostante la crisi. Nel 2011 sono stati installati 9.616 Megawatt (Mw) di nuova potenza eolica che fanno salire a 93.957 Mw la quota totale, quanto basta per fornire il 6,3 per cento dell’energia elettrica dell’Unione europea. Il mercato più fiorente resta la Germania, seguita dalla Spagna, dalla Francia e dall’Italia, che passa dal terzo al quarto posto. Lo rivelano i dati forniti dall’European wind energy association (Ewea).

La crescita delle turbine si inserisce in un quadro positivo per le fonti rinnovabili in generale, che costituiscono il 71,3% della nuova potenza elettrica installata, pari a 32.043 Mw, contro il 37,7%  del 2010. Un bel salto in avanti, accompagnato da un calo dell’olio combustibile e dell’energia nucleare, che hanno fatto registrare più dismissioni che nuove installazioni. A fare la parte da leone è il fotovoltaico con 21.000 Mw di nuova potenza installata (46,7% del totale), mentre l’eolico si attesta al terzo posto contribuendo per il 21,4%. Sebbene i numeri dell’eolico siano sostanzialmente simili a quelli dell’anno scorso, sottolinea il rapporto, la crescita media annua per questa fonte si aggira intorno al 15,6 % negli ultimi 17 anni (dal 1995 al 2011).

Entrando più nel dettaglio, la crescita dell’eolico si registra soprattutto sulla terraferma in Germania e Svezia e offshore nel Regno Unito, con buone prestazioni onshore in alcuni mercati emergenti come la Romania e la Polonia. Queste performance compensano il calo di installazioni della Francia e della Spagna. Della nuova potenza entrata in funzione, 8.750 Mw sono su terraferma e il restante 866 Mw impianti offshore. La Germania ha contribuito con 2.086 Mw di nuova capacità, il Regno Unito con quasi 1.300 Mw, la Spagna ha installato 1.050 Mw. In Italia, secondo i dati provvisori, sono stati installati nuovi impianti per 950 Megawatt, meglio di quanto hanno fatto la Francia (830 Mw) e la Svezia (736 Mw), facendo salire a 6.747 Mw la potenza eolica totale italiana.
In generale, la Germania resta in testa alla classifica per potenza eolica con 29.060 Megawatt totali, seguita da Spagna (21.674 Mw), Francia (6.800 Mw), Italia (6.747 Mw) e Regno Unito (6.540 Mw).

Una crescita mondiale

L’industria del vento cresce anche a livello globale, come dimostrano le statistiche  del Global wind energy council (Gwec). Secondo il rapporto, nel 2011 la capacità eolica installata nel mondo è cresciuta del 21% (+ 41.000 Mw) portando a 238.000 Mw la potenza totale. Un ruolo fondamentale ce l’hanno avuto i nuovi mercati, America Latina, Africa e Asia, che attirano sempre più investitori. La Cina ha installato 18.000 Mw e resta leader con una capacità complessiva di oltre 62.000 Mw, seguita dagli Stati Uniti che con 6.810 Mw del 2011 raggiungono quasi 50.000 Mw. L’India ha portato la sua potenza eolica totale a più di 16.000 Mw grazie alla nuova potenza eolica installata nel 2011 e pari a 3.000 Mw. Altra ottima performance è quella del Brasile che guida la crescita di potenza eolica dell’America Latina (+ 1.200 Mw) e che con gli 587 Mw installati nel 2011 raggiunge gli oltre 1.500 Mw.

(fonte: tekneco)

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Aggiungi a Delicious

Inserisci un commento




BIUquote
  • Commento
  • Anteprima
Loading


Energy Resources S.r.l.
Via Ignazio Silone, 10 - 60035 Jesi (AN)
PI 02286940420 | tel 0731.616811, fax 071.616891, email: info@energyresources.it
Ideazione, progettazione grafica e sviluppo tecnico a cura di:
via Sandro Totti 12/A, 60131 Ancona (AN) Italy, tel 071.2412233