data: 04.08.2011

Case in legno, i vantaggi per chi ci vive e l’ambiente.

Costruire una casa in legno offre numerosi vantaggi. Oltre a quelli economici, vi abbiamo parlato di quelli ambientali ed abitativi. Per approfondire l’argomento abbiamo fatto qualche domanda ad un esperto del settore: Andrea Subissati, Responsabile Commerciale di Subissati srl. In collaborazione con lui, pubblicheremo una serie di tre interviste in cui presentiamo le questioni più importanti del settore. In particolare affronteremo: prospettive di sviluppo del mercato, efficienza energetica e microclima, mercato immobiliare e garanzie per chi acquista.
 
Continua così il nostro progetto di formazione e informazione sulle energie rinnovabili e la sostenibilità ambientale.

Buona lettura!

Le case in legno in Italia rappresentano ancora una nuova frontiera dell’edilizia. Qual è invece la situazione che vivono gli altri Paesi europei ed extra europei?
Il legno vanta una tradizione millenaria. Grazie alla disponibilità e alla facilità di lavorazione, il legno è stato uno dei primissimi materiali utilizzati dall’uomo per le costruzioni. Con il passare dei secoli, il progresso tecnologico e la miglior conoscenza ne hanno sviluppato le capacità e ampliato gli ambiti di utilizzo.
Già dal 1800, negli Stati Uniti erano presenti delle abitazioni realizzate con struttura portante in legno e oggi, a distanza di oltre 200 anni, nel mercato mondiale dell’edilizia, il legno riveste un ruolo di primaria importanza: basti pensare che in Scandinavia oltre il 50% delle abitazioni è costruita in legno, in Germania il 20% e in Francia il 15%.
Ciò è dovuto, in primis, all’innata capacità antisismica del legno e alla facilità di reperimento delle materie prime ; infatti il legno è per sua natura un materiale rinnovabile e la sua produzione richiede una quantità ridotta di energia. Dobbiamo aggiungere poi la facilità di lavorazione e la capacità dei sistemi costruttivi in legno di ottenere involucri edilizi con alta efficienza energetica e, pertanto, consumi ridotti o addirittura nulli.

Andrea, secondo te quali sono gli scenari di sviluppo nel nostro Paese?
I dati sulla presenza in Europa delle abitazioni in legno sono senza dubbio un segnale che il mercato italiano ha grandi possibilità di sviluppo. Attualmente in Italia, le abitazioni in legno rappresentano solamente lo 0,5% del totale; a differenza delle percentuali degli altri Paesi europei.
Un altro dato, a mio avviso emblematico, del potenziale sviluppo del settore edilizio in legno è la quantità di legno pro capite che, in Italia, è di circa 0,13 Mc mentre in Austria è di 0,33 Mc, in Germania 0,20 Mc, in Svezia 0,47 Mc ed in Finlandia 0,53 Mc.
Un mercato che, complice anche l’evento sismico del 6 Aprile 2009 in Abruzzo, è in forte crescita tant’ che Assolegno ha stimato una crescita nel biennio 2009 – 2010 di circa il 50%. Inoltre, con l’entrata in vigore delle Norme Tecniche sulle Costruzioni NTC 2008, ha ottenuto un importante riconoscimento di carattere tecnico – normativo.
Le NTC 2008 hanno stabilito regole precise relativamente alla produzione ed alla rintracciabilità del legno introducendo la figura del “Direttore Tecnico di Stabilimento” e l’obbligo di ottenere l’attestazione come centro di produzione/trasformazione del legno lamellare dal Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici, Servizio Tecnico Centrale. Questo apparato normativo permette, da un lato, di rafforzare il controllo sui produttori e, dall’altro, di certificarne la qualità, mettendo fine ad un’assenza normativa che si protraeva da anni.

Le strutture in legno sono estremamente versatili. Ogni edificio infatti può essere diversificato sia dal punto di vista della forma, che delle dimensioni e dell’architettura. Alcuni esempi?
Il legno lamellare, per la sua duttilità e la facilità di lavorazione, si presta molto bene alla realizzazione di strutture ed edifici anche molto complessi, non ponendo alcun limite alla progettazione architettonica. Inoltre, il legno, essendo un materiale naturale, si presenta “caldo ed accogliente” e permette un maggior comfort abitativo.
Un esempio della versatilità del legno è rappresentato dalla Sala Grande del nuovo Auditorium di Roma, progettata dall’Arch. Renzo Piano: una struttura che ha la forma di uno scarabeo di tipo ortogonale che diventa anche “cassa di risonanza” per una migliore qualità acustica.
Altri vantaggi significativi del legno lamellare sono le elevate proprietà meccaniche, la resistenza al fuoco e agli eventi sismici, la velocità realizzativa e, ultima ma non per questo meno importante, le elevate prestazioni termiche che garantiscono costi di manutenzione e gestione ridottissimi.
Tra gli esempi “eccellenti” delle nostre case in legno, è opportuno citare l’Asilo Nido “Giacomo e Marietta Cesarini Romaldi” di Corinaldo (2008) che è stato riconosciuto e certificato come il migliore delle Marche per confort abitativo, abbattimento acustico e prestazioni termiche. Un altro progetto a cui teniamo molto è quello della “Casa Solare” che, in collaborazione con Energy Resources S.p.A. abbiamo realizzato nel complesso di Collina di Santa Maria Nuova: edifici a impatto zero, che anche grazie ad una attenta progettazione, si integrano perfettamente nel paesaggio e rispondono a tutte le richieste e le esigenze moderne di vivibilità, comfort, abbattimento termico e riduzione dei costi.
Infine, vorrei sottolineare l’ultimo progetto della nostra azienda. Una casa in legno ecosostenibile a consumo “0” che andremo a realizzare secondo i criteri della bioedilizia e con elevatissimi valori di resistenza termica, oltre a impianti tecnologici di ultima generazione. L’edificio sarà certificato secondo i parametri del protocollo Itaca Marche e dell’agenzia Casa Clima di Bolzano.

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Aggiungi a Delicious

Inserisci un commento




BIUquote
  • Commento
  • Anteprima
Loading


Energy Resources S.r.l.
Via Ignazio Silone, 10 - 60035 Jesi (AN)
PI 02286940420 | tel 0731.616811, fax 071.616891, email: info@energyresources.it
Ideazione, progettazione grafica e sviluppo tecnico a cura di:
via Sandro Totti 12/A, 60131 Ancona (AN) Italy, tel 071.2412233