data: 01.07.2011

Grid Parity: prossimo obiettivo del solare fotovoltaico

La grid parity è un insieme di condizioni economiche caratterizzate dalla coincidenza del costo del kWh fotovoltaico con il costo del kWh prodotto da fonti convenzionali per tutte le categorie di utenti e per tutte le fasce orarie. Raggiungere la grid parity è possibile, anche se le leve da mettere in gioco sono diverse: il prezzo delle materie prime necessarie per la produzione dei moduli fotovoltaici e i costi da sostenere per la realizzazione degli impianti.

Prima di vedere quali prospettive sono state individuate per questo mercato, analizziamo la “road map” realizzata dal nostro reparto di R&D e finalizzata all’abbattimento dei costi industriali legati alla realizzazione e alla gestione degli impianti.

ROAD MAP DEL REPARTO RICERCA & SVILUPPO
Il percorso  che abbiamo ideato, si articola in tre macroaree:

  • eliminazione/ semplificazione di tutte le strutture di sostegno dei moduli fotovoltaici

La sostituzione dei lunghi profili in alluminio con degli spezzoni da 40-60cm è un’ottima soluzione per la riduzione dei costi di installazione.  Questa è un’alternativa interessante  per la messa in posa dei moduli perchè permette di fissare le strutture solo in prossimità delle manine. Allo stesso tempo riduce drasticamente i costi di gestione, stoccaggio e trasporto della merce contribuendo anche a ridurre l’impatto ambientale legato alla realizzazione degli impianti fotovoltaici. 

  • uso di materiali economicamente più convenienti rispetto ai metalli, ma capaci di garantire la stessa solidità strutturale

Il sistema di fissaggio a “DoppiaT” , che abbiamo già brevettato, è stato oggetto di ulteriori studi e ricerche. Il prodotto, infatti, se realizzato in nylon caricato in fibra di vetro, garantisce la stessa solidità strutturale di quello in alluminio ad un costo inferiore di circa il 50%.
Il prototipo della nuova barra a “DoppiaT” è già stato realizzato e al momento stiamo lavorando alla certificazione della soluzione, che deve avvenire con il consenso delle case produttrici di moduli fotovoltaici e necessaria per salvaguardare la garanzia dei pannelli,  al deposito del brevetto e all’industrializzazione.

  • semplificazione nella modalità di installazione

Un’altra soluzione che stiamo vagliando è l’utilizzo di collanti, o meglio resine. Questi prodotti sono stati cerficati dalle case madri per l’applicazione ai moduli fotovoltaici, ma spetta a noi certificare queste resine nell’ambito dell’intero sistema di fissaggio. Per raggiungere l’obiettivo stiamo collaborando con il gruppo Meccano per verificare gli stadi di deterioramento del collante e studiare soluzioni idonee per la salvaguardia e l’efficacia dell’impianto fotovoltaico nel tempo.  A dispetto dei luoghi comuni, questa soluzione non ha ricadute sull’ambiente perché una volta concluso il ciclo di vita del pannello, il collante può essere raschiato via, quindi il modulo può iniziare senza problemi il suo processo di riuso e/o riciclaggio. 
 
PROSPETTIVE DEL MERCATO
Il tendenziale abbassamento dei prezzi del fotovoltaico continuerà anche nei prossimi anni favorendo quindi la competitività dell’energia solare. Secondo studi di settore, tra qualche anno installare un impianto fotovoltaico sulla copertura della propria azienda o della propria abitazione , anche senza incentivi, sarà molto più conveniente rispetto all’acquisto dell’energia elettrica dalla rete, soprattutto se si considera il continuo aumento dei costi delle materie prime di origine fossile.  Un recente studio di Ernst & Young  evidenzia che il prezzo dei moduli è già calato da più di 2 dollari al Watt del 2009 a circa 1,50 dollari/Watt del 2011.
Se la tendenza rimarrà invariata, è plausibile pensare che nel 2013 si possa arrivare a 1 dollaro/Watt.  Le conclusioni di questa ricerca coincidono con i risultati presentati da Bloomberg New Energy Finance secondo cui nell’ultimo mese sono diminuiti i prezzi del silicio (-28%), dei wafer (-23%), delle celle (-15%) e dei moduli (-6,5%).

Anche in questo settore, la ricerca e lo sviluppo di nuove soluzioni per migliore l’efficacia e l’efficienza degli impianti fotovoltaici e delle soluzioni tecniche in generale si sta rivelando sempre più importante per la crescita e lo sviluppo di questo mercato.  In pochi anni sono già stati fatti molti passi in avanti, ma ci sono ancora margini di miglioramento.  Parallelamente stiamo lavorando anche su progetti “smart grid”, ma di questo ne parliamo un’altra volta.


Condividi su Facebook Condividi su Twitter Aggiungi a Delicious

Inserisci un commento




BIUquote
  • Commento
  • Anteprima
Loading


Energy Resources S.r.l.
Via Ignazio Silone, 10 - 60035 Jesi (AN)
PI 02286940420 | tel 0731.616811, fax 071.616891, email: info@energyresources.it
Ideazione, progettazione grafica e sviluppo tecnico a cura di:
via Sandro Totti 12/A, 60131 Ancona (AN) Italy, tel 071.2412233